Menu
Login
  • La cena %c3%a8 asservita
  • La cena %c3%a8 asservita 2

LA CENA è ASSERVITA

2018-01-01

La performance è nata all’interno del Carcere di Modena a conclusione di un corso di educazione alimentare tra i detenuti.
L’intento è quello di inserire una nota insolita e teatrale all’interno della abituale distribuzione del pasto preparato nelle mense scolastiche, carcerarie, ospedaliere, e di offrire, durante una performance, un cibo preparato con i migliori ingredienti biologici.

Gli attori/camerieri si presentano, all’insaputa degli ospiti coatti, come una ditta di ristorazione specializzata nel servire pasti in luoghi estremi, luoghi cioè in cui non è offerta al commensale la possibilità di scegliere il menu. Al seguito del carrello alimentare, una soprano offrirà un secondo menu, per la scelta dell’accompagnamento musicale.

La performance non si propone alcuno scopo pedagogico o culturale, essendo mirata semplicemente a servire un pasto insolito, garantendo un piatto di ottima qualità certificata e offrendo la scelta di una pietanza proveniente da una tradizione alimentare differente da quella abituale.

Ideazione, testi e regia: Silvio Panini - Musiche: della tradizione italiana e mediorientale - Costumi: Loredana Averci - Creazioni Teatrali Nostra Dea - Interpreti: Loredana Averci, Barbara Corradini, Rosamaria Maino, Silvio Panini, Simona Panini, Erika Scandone - Soprano: Paola Garavaldi - 2000

L’evento è stato progettato per essere rappresentato in luoghi ‘estremi’, in cui sia prevista una distribuzione quotidiana di cibo. 

La performance è nata grazie all’interessamento e alla collaborazione dell’Assessorato Agricoltura della Regione Emilia Romagna, dell’Assessorato Agricoltura della Provincia di Modena, del Centro Territoriale per l’Istruzione e la Formazione in Età Adulta, e della Direzione della Casa Circondariale S.Anna di Modena.