Menu
Login

CORSO DI TEATRO IN COLLINA

2020-01-15

Le favole dove stanno?
Ce n’è una in ogni cosa:
nel legno del tavolino,
nel bicchiere e nella rosa.
Gianni Rodari

Sulla collina che cambia colore

Dopo l’entusiasmante esperienza di “Io sono qui”, spettacolo finale del laboratorio di ricerca espressiva di
mezza estate condotto in Fattoria Basinelli dal team di koinè teatro (vedi scheda…), si riprende la ricerca creativa per l’autunno e inverno di questo fine 2019.
E’ un progetto rivolto a bambini e bambine, ragazze e ragazzi che desiderano conoscere e aumentare leloro potenzialità creative. Il tema principale del laboratorio sarà il colore. Il colore della natura che offre la collina appenninica, ma
anche il colore dei vestiti che si indossano in questo periodo, il colore del cibo che si mangia in autunno, il colore delle emozioni che si vivono in queste stagioni, e così via.
Riflettendo su questi concetti in termini artistici e con gli strumenti del laboratorio teatrale (come l’allenamento alla visione creativa, all’improvvisazione corporea e verbale, la comprensione dei principali rudimenti della tecnica attoriale, etc.) inventeremo e metteremo in scena una fiaba che verrà presentata nella suggestiva cornice di Fattoria Basinelli, cioè nello stesso luogo nel quale si svolgeranno gli incontri.
E allora…raggiungeteci sulla collina che cambia colore!

____________________

Cosa ci si aspetta dal laboratorio

Il “fare teatro” comporta una nutrita serie di finalità educative, più specifiche, se vogliamo, ma di altissimo impatto a livello personale: creatività, conoscenza di se’ e dell’altro, sviluppo della memoria, controllo emotivo, autostima, coordinazione spazio temporale, senso di comunità, per dirne alcune. Ragazzi e ragazze insicuri e impacciati, sul piano corporeo e vocale, si trasformano in individui capaci di tenere la scena. Con sicurezza, divertimento ed energia che stupiscono piacevolmente il pubblico.

_____________________

A chi è rivolto il laboratorio

A bambini e bambine dai 10 anni, ai ragazzi e alle ragazze fino a 18 anni


_____________________

Le insegnanti

Rosamaria Maino (1958) è una insegnante, operatrice teatrale, attrice, autrice e regista, osteopata D.O.

Lavora dal 1995 nelle scuole del territorio della provincia di Trento, Modena e Bologna conducendo laboratori di teatro e di teatro/danza ed allestendo eventi spettacolari con bambini e ragazzi . Autrice e regista, idea e realizza progetti per eventi teatrali speciali, curandone i testi, la regia e la messa in scena: “Fluidamente” (2006),“Arie che curano” (2007), per Villino Campi - Centro di valorizzazione scientifica del Garda, e “Il Festival della lettura” di Arco e Riva del Garda (Tn), “Il passato che non passa”, Festival “Portobeseno” (Tn),“Possiedo la mia anima” con N. Fusini (2007), “Bella d’olivo e rigogliosa pianta” (2012), con la galleria Forni di Bologna “Atto d’amore” sulla poetessa Alda Merini (2012). Indaga, dal 1996, il tema della cura e della malattia, lavorando con le Associazioni Pro Alzheimer. Progetta e realizza il ciclo di conferenze teatralizzate sulla malattia di Alzheimer “In Forma Mentis” (2010) in cinque città dell’Emilia Romagna e gli spettacoli “Incontro agli anni” (2013) e ”Pro Memoria” (2014) con familiari di malati.
Per quattro anni conduce laboratori e mette in scena eventi teatrali con disabili psichici con il CSM di Vignola (Mo) e partecipa per due anni alla settimana della salute mentale MAT di Modena con “La casa volante” (2012) e, in coppia con la sorella Sara, realizza il suo primo cortometraggio “Vestiti di nuovo” (2013) con settanta persone provenienti del territorio delle Terre di Castelli. Rosamaria ha lavorato per Koinè dall’anno di fondazione (1999) affiancando il marito Silvio Panini nei ruoli di ballerina, attrice e collaboratrice. Dall’agosto 2017 è co-fondatrice con i suoi due figli, Emma e Gregorio, della nuova impresa, Koinè S.r.l.s., nel ruolo di direttrice artistica.


Emma Panini (1993), dopo tre anni di studio all’Accademia di Venezia si diploma alla Willem de Kooning Academy di Rotterdam (NL) nel luglio 2017 in Spatial Design, con specializzazione in Visual Culture. Nei tre anni vissuti in Olanda ha avuto modo di lavorare ad Amsterdam con due organizzazioni no-profit, Mediamatic e Cascoland, come organizzatrice di eventi, curatrice di mostre e workshop e designer di spazi. Parallelamente agli studi ha sviluppato una carriera come insegnante e performer di acrobatica aerea a Venezia, a Rotterdam e in provincia di Modena. Dal 2017 è co-fondatrice di Koinè S.r.l.s.



INFO
Emma, 333 3637535
koine@database.it
www.koineimpresa.com